LA NEGATIVE SEO APPLICATA AL LINK BUILDING: come DIFENDERSI In questa seconda parte dell’articolo analizzeremo gli aspetti sulla Negative SEO e Backlinking. Cutts Nel suo ultimo intervento  ha spiegato  come “Google works hard to prevent other webmasters from being able to harm your ranking or have your site removed from our index. If you're concerned about another site linking to yours, we suggest contacting the webmaster of the site in question. Google aggregates and organizes information published on the web; we don't control the content of these pages." La Negative SEO è diventata, molto pericolosa e il rischio di veder precipitare  il proprio  sito, non necessariamente per un nostro errore, è diventato quasi realtà. Per questo è indispensabile monitorare con costanza i backlink per poter intervenire prontamente e scongiurare danni in termini di Page Rank, visibilità e Web Reputation.   Analizziamo in dettaglio tre tra le pratiche più comunemente utilizzate e gli strumenti per difendersi:
  • acquisto e costruzione di una rete di backlink di bassa qualità indirizzate verso il sito che si intende danneggiare;
  • aumento di spam link con anchor text simile o uguale alle keywords su cui punta il competitor;
  • cancellazione di link in modo indiscriminato.
Un esempio pratico: la mia attività consiste nella vendita di materiale elettico su Milano; individuo un mio competitor che per...
Continua a Leggere